MARTINSICURO – L’attuale amministrazione guidata da Abramo Di Salvatore viene posta sotto accusa da parte dei Verdi di Martinsicuro e Villa Rosa, che attraverso un comunicato ripercorrono i nove mesi di governo del centrodestra.

«Nove mesi di dichiarazioni della giunta comunale sulla stampa – esordisce la nota – per annunciare ai cittadini nulla, salvo qualche concertino (concertato).
I cittadini, anche molti elettori del centrodestra sono delusi da questo “non fare”. Secondo l’amministrazione sarebbe tutto da ricondurre alla mancanza di fondi da destinare alla copertura del debito Franchi. Ma perché la giunta non dice ai cittadini più giovani (gli anziani conoscono la storia) che quel debito è stato prodotto da chi oggi sta a governare?. Il centrosinistra ha realizzato molte opere visibili, altre sono in via di realizzazione, e il centrodestra oggi vuole far credere che queste siano invece farina del proprio sacco».

Tra le opere elencate nel documento ci sono la costruzione dei box al servizio della piccola pesca; l’asfaltatura e la realizzazione di marciapiedi del 60% delle strade urbane di Martinsicuro e Villa Rosa; il nuovo ponte sulla Statale 16 sul fiume Tronto di prossima realizzazione; la rotatoria sulla Statale 16 in Val Vibrata; la pista cicolopedonale su via Roma tra Martinsicuro e Villa Rosa, attualmente in fase di appalto; la costituzione dell’asilo nido a Villa Rosa; i due Centri Anziani a Villa Rosa e Martinsicuro; l’istituzione della raccolta differenziata porta a porta; la realizzazione del museo archeologico Truentum, in fase di ultimazione; il protocollo di intesa con il Comune di San Benedetto del Tronto per la delocalizzazione del depuratore e per la realizzazione del ponte ciclopedonale sul fiume Tronto; il sito arenile per la realizzazione dello stabilimento balneare pilota “Adriatico Handisport 2000”, cancellato dalla Giunta di centrodestra nella variante adottata lo scorso 17 dicembre.

Proprio su quest’ultimo punto l’associazione dei Verdi si sofferma con un’ulteriore puntualizzazione: «Purtroppo il centrodestra – prosegue il comunicato – in nove mesi, anziché lavorare in modo europeo, ha preferito, tramite la stampa locale, annunciare la riduzione dei biotopi e la cancellazione del sito assegnato all’Anffas per un progetto pilota a livello nazionale. La cittadinanza si sta interrogando sull’atteggiamento di chiusura della giunta nei confronti dell’Anffas (Associazione che opera in Italia da 50 anni e a Martinsicuro da 15 anni) volto ad impedire una opportunità di alta valenza sociale».

«I comuni di Giulianova, Grottammare e Pescara – conclude la nota – hanno concesso alle rispettive Anffas terreni per costruire strutture al servizio delle persone con disabilità. Il centrodestra di Martinsicuro, invece, sta facendo di tutto per impedire la realizzazione del progetto su demanio dello Stato e per far perdere il finanziamento statale. I cittadini vogliono sapere quando il centrodestra inizierà ad amministrare nell’interesse dei più deboli».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 920 volte, 1 oggi)