RIPATRANSONE – I Carabinieri e il Nucleo Ispettorato Lavoro provinciale hanno posto sotto sequestro due cantieri edili in contrada Molino e in contrada San Salvatore, durante i controlli per la prevenzione delle morti bianche. Nei due luoghi di lavoro era impegnata la stessa ditta edile, di proprietà di un imprenditore campano.
La presenza di lavoratori in nero e quindi non assicurati e altre irregolarità amministrative hanno determinato il sequestro dei cantieri e dei furgoni, anch’essi non assicurati, oltre a sanzioni per un totale di circa 60 mila euro, a carico dell’imprenditore e dei proprietari dei terreni dove insistono i cantieri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.289 volte, 1 oggi)