SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Prima il calciomercato, poi la messa a norma dello stadio. Motivi per distrarsi in casa Samb non mancano.
Ma il campionato incombe: Sorrento la settimana scorsa, Martina adesso. Come dire: meglio pensare alle questioni del campo. La squadra finora è stata bravissima a concentrarsi unicamente su quello. Speriamo sia così anche stavolta.
Al Riviera domenica pomeriggio ecco un altro scontro salvezza. Da non fallire, possibilmente. Perché poi ci saranno due trasferte consecutive, due impegni da far tramare i polsi: Lucchese e Perugia nello spazio di otto giorni. E se volessimo spingere lo sguardo più in là ecco che vedremmo l’Arezzo nell’impianto di Viale dello Sport e il Crotone fuori. Settimane decisive insomma, per il destino della banda Piccioni.
LE ULTIME Se ne sta per andare una settimana sfortunatissima. Fermi Alfageme e Loseto, indisponibili contro il Martina, hanno rischiato di dover restare a guardare anche Moi e Carboni. Alla fine però sono recuperati tutte e due.
Stamattina intanto, alla abituale seduta di rifinitura che la Samb ha svolto sul prato Riviera, non ha preso parte Ferrini, bloccato dall’influenza. Il forte centrocampista romagnolo in ogni caso, domenica ci sarà.
Si va verso la conferma dell’undici che ha pareggiato a Sorrento. Ventidue i giocatori convocati: non ci sono Alteri e i due lungodegenti Visone e Soddimo.
QUI MARTINA Indisponibili gli ex rossoblu Ficano e De Lucia, dovrebbe partire dalla panchina l’altro ex, il centrocampista Iacoponi.
Mister Cmaplone pare orientato a confermare il 4-3-3, con Musierro in porta, linea difensiva con, da destra verso sinistra, Falzone, Gambuzza, Mariniello, Scardovelli; a centrocampo La Rosa, Leone e Fattori; in avanti Caccavallo, Ceccarelli e Piccolo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 678 volte, 1 oggi)