MONTEPRANDONE – Cadeva l’Epifania e il Centobuchi perdeva a Campobasso – una battuta d’arresto figlia di mille polemiche e recriminazione da parte del clan biancoceleste – toccando il fondo: in Molise arrivò la terza sconfitta di fila e la classifica finì per fare paura.
E’ passato un mese e la squadra di Sestilio Marocchi si è ripresa alla grande, leggi tre risultati utili consecutivi, non ultimo l’impresa corsara a Recanati.
Serie positiva che ha portato i biancocelesti, da una situazione molto delicata, a ridosso della zona play-off, con il Morro d’Oro distante ora solo tre lunghezze. L’occasione è di quelle ghiotte perché se il Centobuchi affronterà un Tolentino in crisi nera, il Morro d’Oro sarà ospite della capolista Sangiustese: una vittoria dei piceni e una contemporanea sconfitta degli abruzzesi vorrebbe dire aggancio in classifica.
Da una parte c’è un Centobuchi che finora in casa non si è fatto pregare, tenendo una media da promozione – sei vittorie, due pareggi e tre sconfitte – e fra le mura amiche non perde dal 23 dicembre quando la capolista Renato Curi si impose 1 a 0.
Sull’altra sponda troviamo un Tolentino che nelle ultime tre partite ha raccolto altrettante sconfitte, subendo sei gol e segnandone appena uno. I cremisi peraltro in trasferta si stanno dimostrando la squadra più fragile del campionato, racimolando solo 6 punti fruttati da una vittoria, un pareggio e ben sei sconfitte.
I numeri parlano chiaramente a favore dei biancocelesti, ma si sa il calcio non è una scienza esatta e può accadere di tutto. Per questo motivo mister Marocchi fa bene a diffidare dei cremisi, a dispetto dei risultati, squadra valida e di categoria che arriverà a Centobuchi tanto ferita quanto carica e che probabilmente punterà a fare risultato pieno per allontanarsi dalle sabbie mobili dei play-out distanti in graduatoria una sola lunghezza.
NOTIZIARIO Fra gli infortuni di Mozzoni e Cameli e le squalifiche di Coccia, Simoni e Corradetti mister Marocchi si troverà, per l’ennesima volta in questa stagione, con tanti problemi di formazione da risolvere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 432 volte, 1 oggi)