SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La società Fifa Security, in collaborazione con la Cescot di San Benedetto del Tronto, ha avviato il primo corso per Steward.
Secondo il Decreto Legge 8 agosto 2007 (cosiddetto decreto Amato) dal 1 marzo tutti i club di calcio dovranno avere degli steward “certificati”. Oltre 160 steward, uomini e donne, impiegati dalla Fifa Security negli stadi di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto, si ritroveranno, sotto la guida di autorevoli docenti, per essere formati ed informati sulle materie previste dalla legge che interessano i settori giuridico, di ordine pubblico, di sicurezza strutturale, tecniche di accoglienza e instradamento del pubblico, interventi in caso di situazioni a rischio, e molte altre informazioni utili all’espletamento di questo servizio.
La Fifa Security, dal canto suo, ha sempre fatto della formazione dei propri operatori il punto cardine e la sua peculiarità “genetica”. Oltre quindi a rivelarsi un’opportunità lavorativa, l’esperienza steward si rivela una occasione importante per ridare al calcio, e alle manifestazioni sportive in generale quel sapore di spettacolo e di divertimento, che troppo spesso episodi di violenza e di eccessivo fanatismo rischiano di oscurare.
Uno stadio più sicuro, dunque, grazie all’impegno di uomini e donne che con questo corso diventeranno “steward doc”. Coloro che vogliono saperne di più possono visitare il sito www.fifasecurity.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.787 volte, 1 oggi)