SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’imprenditore fermano Enzo Rossi acquista la Foodinvest e la Marollo dalla Malavolta Corporate. Rossi è noto per la sua azienda “La Campofilone” produttrice della tipica pasta omonima. Alla testa di una cordata imprenditoriale, concentrerà la produzione nel sito produttivo di Rotella, nell’entroterra piceno, dismettendo lo stabilimento di Porto d’Ascoli.
Gli 80 dipendenti sambenedettesi saranno riassorbiti nel sito di Rotella, anche se fra loro l’ipotesi non viene certo benedetta. Lo stabilimento di Porto d’Ascoli può e deve rimanere produttivo, sostengono, sia per la qualità della loro esperienza professionale sia per quella dei macchinari.
L’operazione sarà perfezionata fra 24 mesi o al massimo 36 mesi. La concentrazione produttiva presso la Marollo troverebbe una motivazione nei costi più bassi per gli approvvigionamenti idrici, come riferisce il sindacalista della Uil Eugenio Zallocco, e nella diversificazione dei prodotti. Non solo surgelati vegetali, dunque.
A Rotella inoltre sembra che sarà realizzata una centrale a biomasse per approvvigionare lo stabilimento di energia elettrica.
Il piano industriale di Rossi viene definito “importante”, prevedendo un aumento del fatturato e delle commesse. Ci sarebbero 1200 ettari di terreno sui quali si stanno piantando i piselli per la prossima campagna produttiva.
Sembra che della cordata di Enzo Rossi facciano parte alcuni importanti imprenditori marchigiani. Si fanno nomi importanti come Berloni, Guzzini e Pieralisi oltre a quello della merchant bank Marche Capital .
Mercoledì mattina l’imprenditore fermano aveva incontrato il sindaco di San Benedetto Giovanni Gaspari, rilasciando dichiarazioni ottimistiche. Nel pomeriggio una ulteriore conferma da parte sua, dopo un incontro con i dipendenti della Marollo.
Intanto il 13 febbraio la Provincia, i sindacati, il Gruppo Malavolta si incontreranno presso il Centro per l’Impiego di Ascoli con il commissario giudiziale Paolo Petrocchi. C’è una proposta di concordato preventivo da portare avanti, i creditori attendono risposte dal gruppo di Aristide Romano Malavolta

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.201 volte, 1 oggi)