SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Museo del Mare, ospitato nei locali del Mercato del Pesce in via Colombo, è concepito come uno spazio di incontro e partecipazione per la città e per i giovani, attraverso iniziative artistiche ed educative, rivolte soprattutto agli studenti degli istituti sambenedettesi. A questo fine si ispirano i percorsi didattici che il Comune di San Benedetto e l’associazione scientifica “Augusto Capriottihanno appena avviato nelle due sezioni: Ittico e Anfore.
Hanno partecipato mercoledì 6 febbraio a “Manipolando”, il laboratorio creativo curato dal dott. Andrea Vizzi, gli alunni della Iª E della scuola media Cappella-Curzi, istituto che per primo ha aderito alla proposta didattica e si è prenotato con un’altra classe anche per venerdì prossimo, 8 febbraio.
Il laboratorio di scultura stimola la creatività e la manualità dei giovani studenti che si sono divertiti a plasmare e colorare delle anfore con il “das” e le conchiglie.
«In questo modo il museo diventa un’aula esterna per la didattica – ha spiegato l’assessore alla Cultura Margherita Sorge – un ambiente educativo dove la diffusione della cultura si sposa con la funzione formativa della scuola. Vogliamo offrire eventi che incuriosiscano e coinvolgano i più piccoli».
È previsto inoltre un laboratorio sulla pittura, curato da Ileana Piunti, e uno sugli antichi mestieri della tradizione marinara, gestito da Carla Civardi, e realizzato all’interno del Museo Ittico.
Il biglietto per ciascun laboratorio è di 4 euro e le aule didattiche, di circa un’ora e mezza in orario scolastico, comprendono anche la visita ai musei. Per informazioni e prenotazioni: 0735.588850.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 768 volte, 1 oggi)