SAN BENEDETTO DEL TRONTO – C’è una possibilità per il dissequestro in tempi brevi del Palacongressi.

Dipende dall’esito della perizia tecnica ordinata dal sostituto procuratore di Ascoli Ettore Picardi, titolare dell’inchiesta sulle presunte irregolarità nell’assegnazione della gestione trentennale del Palacongressi a una cordata imprenditoriale sambenedettese, l’Ati Palacongressi Srl.
La perizia dirà se ci sono irregolarità nel progetto esecutivo, che prevedeva anche la realizzazione di una multisala cinematografica.
Inoltre rimane in sospeso la pronuncia della Cassazione, dopo l’istanza presentata dalla Palacongressi srl.
La perizia tecnica sarà depositata in Procura fra martedì e mercoledì.
Ricordiamo che la magistratura aveva ordinato di apporre i sigilli alla struttura lo scorso settembre, per bloccare i lavori appena iniziati in attesa di verificare la regolarità degli atti amministrativi e la presenza di eventuali estremi di reato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 710 volte, 1 oggi)