ASCOLI PICENO – Eroina, cocaina e una rete di spacciatori sparsi in diverse regioni del territorio nazionale. Questi gli ingredienti di una delle tante storie di droga di cui è piena la nostra Italia.
Lo smercio partiva da Bologna e si diramava nelle province dello stesso capoluogo emiliano, di Ascoli Piceno, di Ancona, di Roma e di Palermo.
Ventiquattro ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal Gip del Tribunale di Bologna a seguito della scoperta di una criminosa organizzazione di spacciatori, composta prevalentemente da nordafricani, ma non mancavano albanesi e italiani.
Tra gli arrestati c’è anche il trentasettenne tunisino Slimen El Hedi Ben Mohamed, bloccato nella notte di lunedì 4 febbraio a Sant’Elpidio a Mare e accusato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacente. Accusa mossa a posteriori dell’acquisto, avvenuto nel 2006, di circa un chilo di eroina da un trafficante residente a Bologna, droga destinata poi allo spaccio nella zona del fermano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.372 volte, 1 oggi)