RIETI – Eccola qua la vittoria numero 15 per una Premiata Montegranaro che non ne vuole sapere di mollare il secondo posto, seppure in cooabitazione. La squadra di coach Finelli sbanca anche Rieti con un perentorio 95-101, salendo a quota 30 punti in classifica.
Facile facile la sintesi dell’incontro: ospiti sempre avanti per tutta la gara, fatta salva una parte dell’ultimo quarto, quando mossa dall’orgoglio e trascinata da un Finley formato Nba, la Solsonica risale anche a -2. Sono però i tiri liberi a fare la differenza, regalando alla Sutor due punti pesanti.
Al PalaSojourner si comincia con l’assenza degli ultras marchigiani a causa della scarsa quantità di biglietti messa loro a disposizione. Presenti solo una trentina di tifosi nel settore ospiti.
Primo quarto abbastanza equilibrato, Finley soffre la marcatura di Thomas, il quale non gli permette di fare le sue giocate e tutte le azione della Solsonica ne risentono. In casa Premiata un Minard inspirato e un Garris in serata di grazia tengono alto il ritmo del quintetto gialloblu. Ospiti avanti al termine del quarto (25-30).
Secondo quarto che si apre con una tripla di Thomas, un presagio, 7/9 le bombe dal perimetro per la guardia statunitense, un vero cecchino che di fatto gela tutte le speranza di rimonta dei locali, tenuti in vita del solo Finley e da un buon Gigena.
Prima del riposo Montegranaro avanti di 10 (40-50) e con la consapevolezza che solo un calo di concentrazione generale puo’ compromettere questa vittoria.
Terzo quarto nel segno di Finley (32 funti finali) e dall’americano Thomas (27) che dalla linea dei 6,25 offrono ai 3.200 spettatori uno spettacolo degno di palcoscenici internazionali. Solsonica stordita però dai canestri di Garris (20 punti finali), Ford(20) e tenuta in corsa da 2 falli tecnici combinati a Minard (18), reo a giudizio degli arbitri di aver protestato nei loro confronti in modo troppo colorito.
Attori secondari dei primi 3 periodi il capitano Amoroso e Vitali, con quest’ultimo capace di perdere 4 palloni che potevano costare caro nei momenti topici della gara. Finale del terzo quarto sul punteggio di 68-76 con una bomba di speedy Finley.
Nell’ultimo periodo Thomas piazza ancora due bombe da tre che ammutoliscono i tifosi locali. La Premiata ormai domina e tocca anche il +14. Quattro minuti di follia rimettono Rieti in corsa. Perché? Vitali sbaglia incredibilmente due palloni in attacco Finley ne approfitta con 2 triple da oltre 7 metri: Rieti è a -2.
Il Palasojeurner diventa una bolgia, ma la Premiata da grande squadra quale ha dimostrato di essere non si scompone. Rientra il giustiziere Thomas, Minard in penetrazione è imprendibile e nella lotteria dei liberi sistematici Garris è un cecchino.
Finale gia scritto con Montegranaro che chiude sul 101-95. I tifosi gialloblu insomma, in vista delle finali di Coppa Italia in programma da venerdi a domenica in quel di Bologna, possono stare tranquilli. L’Air Avellino è avvisata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.191 volte, 1 oggi)