TORTORETO – «Attendiamo che i proclami e le promesse delle autorità si trasformino in realtà»: la referente tortoretana dell’associazione “Dalla parte giusta”, Loredana Pallini, denuncia ancora la situazione incresciosa in cui si trova la scuola materna Giovanni XXIII, a Tortoreto Lido, come testimoniato dalla fotogallery pubblicata in questo articolo e come già mostrato in precedenza dal nostro giornale (clicca qui).
Vetri rotti, sporcizia, ruggine, rifiuti, disegni non adatti a bambini di tenerissima età, oltre, scrive la Pallini, «la condizione della centrale termica che, oltre a non essere chiusa a chiave, è meta di pellegrinaggi di coppiette e vandali, soggetti che potrebbero fare del luogo il loro ghetto con le conseguenze più gravi».
Non si riesce a capire, davvero, come una scuola destinata ai bambini in età prescolare possa trovarsi in condizioni tanto degradate. Per ora lasciamo parlare eloquentemente le immagini, sperando che i responsabili – dirigenti e amministratori comunali – si mettano una mano sulla coscienza e intervengano prontamente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 912 volte, 1 oggi)