SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tavanxhiu vive da anni a Castorano e ha realizzato molte opere nel territorio piceno, fra cui anche l’altare e l’ambone della chiesa SS. Annunziata, a Porto d’Ascoli
All’evento di Dubai, dal 4 al 28 febbraio, lo scultore si confronterà e concorrerà alla vittoria finale insieme ad artisti provenienti da tutto il mondo, invitati dalla “Emarr Art International”.
I 15 scultori e i 15 pittori presenti nella capitale degli Emirati Arabi, realizzeranno ognuno un’opera originale.
Tavanxhiu darà vita ad un progetto maturato da anni, scolpendo un blocco unico di marmo bianco (di circa otto metri cubi), dal quale avrà origine la sua visione, espressa nell’opera titolata “Il carico del viaggio”.
La bianca e viva pietra scolpita diventerà un gigantesco piede che sostiene un enorme peso.

L’artista vuole a modo suo rappresentare la fatica, la difficoltà, il peso della vita quotidiana.

Genti Tavanxhiu non è nuovo alle partecipazioni internazionali e le sue opere sono esposte in tutto il mondo, dalla Cina all’America.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 845 volte, 1 oggi)