GROTTAMMARE – Una lunga e variegata discussione ha accompagnato la seduta consiliare di ieri sera, mercoledì 30 gennaio, relativamente al punto sull’approvazione del bilancio di previsione 2008 e dei documenti finanziari allegati (relazione revisionale e programmatica, elenco annuale e programma triennale delle opere pubbliche, bilancio pluriennale 2008-2010), passato con il voto favorevole della sola maggioranza.

All’illustrazione del sindaco Merli è seguita una discussione, che non si è soffermata sui contenuti del bilancio in approvazione, ma si è mossa liberamente, ripercorrendo tutta la gestione amministrativa del mandato. La discussione si è accesa quando la minoranza ha lamentato poco coinvolgimento e condivisione sulle scelte cittadine più impegnative (Rossi di An e Concetti della lista Il governo dei cittadini), innestando le repliche di assessori e consiglieri di maggioranza (Tedeschi, Capriotti, Marconi, Piergallini) in un esame attento sull’azione propositiva dell’opposizione, che ha portato a un dibattimento di oltre due ore.

Discussi ed approvati anche tutti i punti all’ordine del giorno della convocazione, ad eccezione di quello sull’approvazione di un nuovo progetto norma contenente un lotto Erap (Edilizia regionale per l’abitazione pubblica), rinviato poiché mancante di un parere della Società Autostrade Spa (il progetto norma riguarda un’area posta a sud ovest del Bosco dell’Allegria/ex Ferriera, confinante con l’asse autostradale).

In chiusura di seduta, maggioranza e minoranza si sono confrontati sulla mozione “Un futuro senza atomichepresentata dal gruppo consiliare Solidarietà e Partecipazione su invito del Comitato promotore dell’omonima campagna nazionale, che propone una legge di iniziativa popolare che dichiari l’Italia “Paese libero da armi nucleari”. L’esito della discussione ha portato al voto favorevole della maggioranza, al voto contrario del consigliere Rossi di Alleanza Nazionale e l’astensione dei 3 consiglieri presenti del gruppo “Il governo dei cittadini”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 701 volte, 1 oggi)