SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Buone notizie sul versante della raccolta differenziata. Da venerdì nel quartiere Agraria la Picenambiente distribuisce contenitori alle famiglie dove raccogliere gli speciali sacchetti “sumus”, pensati per conservare senza cattivi odori gli avanzi organici (scarti di cucina, fondi di caffè, fiori e piante, carta, ma non i gusci di vongole e cozze). Contemporaneamente si stanno mettendo in strada dei cassonetti appositi per i rifiuti umidi, affianco ai cassonetti verdi per la raccolta multimateriale. Saranno svuotati il lunedì pomeriggio, il giovedì e il sabato.
Lunedì comincia anche la raccolta dell’umido “porta a porta” presso il centro commerciale Porto Grande e presso il Centro Agro Alimentare. Materiale che poi la Picenambiente conferirà (pagando) a un impianto di compostaggio nel fermano.
LA NOVITA’ PER IL CENTRO Dal 6 febbraio parte anche la raccolta porta a porta dei rifiuti riciclabili presso le attività commerciali che si trovano nel quadrilatero via Roma-via Ugo Bassi, via Crispi e corso Mazzini. I sacchetti “sumus” con gli scarti umidi potranno essere lasciati fuori dalle attività commerciali e gli operatori della Picenambiente passeranno a raccoglierli dalle 18 alle 20:30, in tutti i giorni inclusi i festivi. Per quanto riguarda i cartoni, i negozianti potranno collocarli ben piegati sui marciapiedi e saranno raccolti dalle 13 alle 14 di martedì, venerdì (zona sud, via Raffaello Sanzio inclusa) e sabato (zona Nord).
ESTATE Nella stagione calda sarà ripetuto l’esperimento del 2007, con l’eliminazione dei cassonetti stradali su tutto il lungomare e il ritiro porta a porta per gli stabilimenti balneari e gli alberghi.
Saranno introdotti nuovi contenitori stradali per la raccolta degli oli vegetali esausti e saranno aumentati i lavaggi dei cassonetti, con l’aggiunta di prodotti enzimici naturali contro i cattivi odori.

«Entro il 2009 dobbiamo raddoppiare il tasso di raccolta differenziata che facciamo nella città», dichiara l’assessore all’Ambiente Paolo Canducci, che ha lanciato una campagna di comunicazione per la quale l’agenzia Sceverti ha coniato lo slogan “con un piccolo gesto ci date un sacco!”.
La Picenambiente fra due mesi avrà i primi dati sulle sperimentazioni in centro e nel quartiere Agraria. Se il tasso di raccolta differenziata in queste due zone supererà il 30% si potrà pensare ad estendere il servizio.

«Di certo bisogna calibrare le strategie su ogni singola zona della città. Non ci sono sistemi che vanno bene dappertutto», spiega l’amministratore delegato di Picenambiente Leonardo Collina.
SOLIDARIETA’ CON LA CAMPANIA Sono positivi i dati dell’iniziativa “due chili di rifiuti in meno”, lanciata da Legambiente per solidarietà con l’emergenza di Napoli e Campania. Secondo i dati ufficiali, nel fine settimana dal 12 al 14 gennaio a San Benedetto sono state prodotte 164 tonnellate di rifiuti, contro le 172 dello stesso periodo del 2007.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 895 volte, 1 oggi)