SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Stava uscendo da scuola sotto il sole primaverile dello scorso sabato mattina, quando ha avuto una sorpresa che proprio non si aspettava in un momento come quello, così vicino al meritato svago del fine settimana.
Uno scippo in piena regola, quello subito da una studentessa sambenedettese quindicenne davanti all’uscita dell’Ipssar (l’istituto alberghiero).
La sua borsetta le è stata strappata di forza da un ragazzo poco più grande, che i Carabinieri hanno individuato grazie alla sommaria descrizione fatta dalla studentessa. Nel giro di 24 ore lo scippatore è stato trovato nella sua abitazione di Monsampolo del Tronto.
B. M., 21 enne ben conosciuto alle forze dell’ordine, aveva in camera il cellulare e gli oggetti contenuti nella borsetta, esattamente gli stessi descritti dalla studentessa nella sua denuncia fatta dopo lo scippo subito.
I militari della stazione di Monsampolo lo hanno tratto in arresto prendendo di sorpresa il giovane, che non si aspettava di trovare di fronte una vittima con tanta memoria fotografica. Eppure la ragazza ha notato alcuni elementi del suo aspetto che ne hanno reso facile l’individuazione. Il fatto di essere “conosciuto” dalla forze dell’ordine poi ha fatto il resto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 765 volte, 1 oggi)