GROTTAMMARE – Il regista Antonio Latella torna nelle Marche, dirigendo la straordinaria Laura Marinoni in Le lacrime amare di Petra Von Kant, capolavoro di Rainer Werner Fassbinder, martedì 29 gennaio, ore 21, al Teatro delle Energie di Grottammare. Lo spettacolo, prodotto da Teatro Stabile dell’Umbria in collaborazione con Fondazione del Teatro Stabile di Torino, è il sesto appuntamento della stagione teatrale di San Benedetto del Tronto e Grottammare.

Rainer Werner Fassbinder scrisse e portò in scena Le Lacrime amare di Petra Von Kantnel 1971. L’anno successivo uscì la versione cinematografica con Margit Carstersen e Hanna Schygulla. A distanza di anni Antonio Latella ripropone questo testo, giocato sulle dinamiche dei rapporti, sul senso di appagamento personale, sulla relazione fra identità e maschera sociale.
È il dramma di Petra Von Kant, promettente stilista, vedova del primo marito, separata dal secondo, divisa fra una figlia che non conosce, una madre assente, un’amica distratta, un’assistente onnipresente. Un dramma corale completamente al femminile: sei donne, ognuna inquadrata nel proprio ruolo di madre, di figlia, di nipote, di amica, di aiutante, di amante, estranee e al tempo stesso legate violentemente l’una all’altra dai vincoli di un rapporto morboso. Per Fassbinder ogni relazione implica l’annullamento, la sottomissione, l’accettazione di compromessi. Insieme a Laura Marinoni sono in scena Silvia Ajello, Cinzia Spanò, Sabrina Jorio, Stefania Troise, Barbara Schröer.

I biglietti per lo spettacolo, fuori abbonamento, sono in prevendita, al costo di 18 euro per i settori A e B e 13 euro per il settore C, presso l’ufficio Cultura del Comune di Grottammare (tel. 0735/739238), la Libreria Nuovi Orizzonti in via Calatafimi 48 a San Benedetto (tel. 0735/588946 e 0735/588397), o al botteghino del teatro delle Energie il giorno di rappresentazione. Informazioni Amat 071/2075880.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 629 volte, 1 oggi)