Mail Express San Benedetto-Cooperativa Murri Viserba 3-0
MAIL EXPRESS: Della Nina 1, Jurewicz 14, Gaspari 9, Faraone 8, Grigolon 12, Raffaelli 4, Timpanaro, Rossetti 1, Ciancio (L), Caucci, Piccirillo. Allenatore: Brutti.
VISERBA: Pietropaolo 9, Ippoliti, Botteghi 4, Ceroni 8, Sorcinelli 11, Pascucci 9,  Pesaresi 2, Alessandri, Sarti 2, Fabbri (L), Bigucci, Bravi. Allenatore: Piscaglia.
Arbitri: Carcione e Peluso di Roma.
Parziali: 25-21 (21′), 25-21 (27′), 25-21 (28′).
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Mail Express batte la capolista Viserba e riapre il suo campionato, tornando a una manciata di punti di distanza dalla vetta. Con un intero girone di ritorno da disputare tutto è ancora possibile.
La squadra di Alessandro Brutti ottiene la terza vittoria consecutiva – non era mai successo nel corso di questa tribolata stagione – nelle condizioni peggiori, con mezza squadra acciaccata. Jurewicz alle prese con i soliti problemi alla schiena, Della Nina non ancora al top fisicamente (le 43 primavere si fanno sentire, altroché), Raffaelli con un polso in disordine e Gaspari appena ristabilitosi dall’influenza. Insomma, le premesse erano tutt’altro che buone.
Ciononostante la squadra sambenedettese è riuscita a cavare dal cilindro se non la prestazione più bella del campionato, quella più apprezzabile dal punto di vista del carattere. Viserba invece esce un po’ ridimensionata dalla sfida con i rossoblu.
Si gioca a Grottammare, a causa dell’indisponibilità del PalaSpeca. Grigolon subito sugli scudi: lo schiacciatore di casa firma ben 5 dei 7 punti iniziali della Mail Express, che si porta avanti 7-3.
Sorcinelli – croce e delizia del sestetto romagnolo – guida la riscossa della Cooperativa Murri, che arriva fino al 13 pari. Equilibrio ancora per qualche frangente, poi viene fuori Jurewicz che firma il 22-20, mettendo a terra una palla impossibile. Tocca a Gaspari ergersi a protagonista fino al 25-21 con cui si chiude il primo parziale.
Viserba non ci sta e nel set successivo parte a razzo: 9-2. Un incredibile Faraone giganteggia sotto rete (4 i muri, tutti di fila, griffati dal centrale rossoblu) e dà il là alla rimonta marchigiana: 11-9.
Seguono momenti di incertezza. La svolta sul 16 pari, quando Sorcinelli sbaglia due palle consecutive (18-16). La Mail Express non si fa pregare e allunga con Gaspari. Sarà poi Faraone a menare le danze: finisce 25-21 pure stavolta.
Gli ospiti nel terzo set sembrano mollare la presa: la squadra di Brutti sfrutta i tanti errori ospiti e fa leva su Grigolon – quella di ieri è stata la sua migliore prestazione in rossoblu – per portarsi sul 12-6.
Sembra finita e invece pure la Mail Express comincia a sbagliare qualcosa di troppo: Viserba torna a crederci. I romagnoli in un amen sono sul 15 pari. Ma è solo il prologo all’esaltante finale di marca rossoblu: San Benedetto arpiona la vittoria grazie ai preziosi punti di Jurewicz e Raffaelli.
Finalmente possiamo dirlo: il girone E di Serie B2 ha ritrovato un’importante protagonista.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 699 volte, 1 oggi)