SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA: Daniele Ferretti, ventiseienne musicista santegidiese, qualche giorno fa è riuscito ad esaudire un desiderio a lungo accarezzato: suonare come “Special Guest” nel tempio del jazz mondiale, il Blue Note di New York.

Da quasi tre anni Ferretti vive a New York, dove collabora con artisti di fama internazionale come Milton Nascimento, Romero Lubambo, Mike Stern, Stanley Jordan, Marco Panascia, Adriano Santos, Mike Ekroth, Nick Russo, Misha Pitagoroski, Manu Koch, Elin, Gio’, Itaguara Brandao, Joice e Roberto Tarenzi.

La scelta della “Grande Mela” per Ferretti arriva dopo i primi studi al pianoforte e quelli per chitarra, sia classica che elettrica. Studi che gli permettono anche di capire quale siano i generi a lui più congeniali, la bossa nova e il jazz.

Durante le esibizioni italiane con il gruppo I Terra Latina comprende che ha bisogno di approfondire questa sua passione e vola negli Stati Uniti d’America dove approda, solo qualche giorno fa, su quel palcoscenico che prima di lui ha ospitato negli anni Toots Thielemans e Billy Joel, Pat Martino e John Scofield, Oscar Peterson, Chick Corea, B.B. King e non ultimo un altro musicista italiano, Giovanni Allevi.

Daniele Ferretti nella sua performance newyorkese ha avuto occasione di accompagnare la cantante svedese Elin Ruth Sigvardsson.

L’uscita di un suo cd è prevista nel corso di questo stesso anno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.900 volte, 1 oggi)