MONTEPRANDONE – Dopo la vittoria con la Maceratese e il pareggio a Cologna Paese, un Centobuchi in ripresa si appresta ad affrontare un’altra delicatissima trasferta.
Domenica i biancocelesti del tecnico Sestilio Marocchi si ritroveranno di fronte la Recanatese in cui milita quell’Alessio Rosa che a Centobuchi ha trascorso due anni lasciando ricordi importanti (una promozione e una salvezza in serie D, oltre ai 28 gol messi a segno).
Dopo il fischio d’inizio, però, non ci sarà più spazio per i ricordi e sarà partita vera. In graduatoria le due squadre infatti sono lontane soltanto un punto. Avanti i leopardiani che peraltro a febbraio recupereranno l’altro derby, quello rinviato domenica scorsa contro la Maceratese.
Recanatese e Centobuchi, numeri alla mano sono due squadre molto simili: ambedue hanno conquistato ben 20 punti in casa. Molto meno quelli racimolati in trasferta: 9 i giallorossi, 8 i piceni.
In virtù della classifica molto corta e della posizione che le due squadre occupano, per entrambe conquistare un paio di vittorie di fila vorrebbe dire iniziare a sognare, mentre una piccola serie negativa le farebbe scivolare in zona play-out.
La Recanatese finora si è dimostrata una squadra tanto solida in difesa (con 15 gol subiti è da meno soltanto rispetto alla capolista Renato Curi), quanto carente in fase offensiva con la miseria di 17 palloni messi a segno. Proprio per far fronte a questa scarsa vena realizzativa, è stato acquistato l’ex biancoceleste Alessio Rosa.
E per una Recanatese molto solida in casa, dove ha perso in una sola circostanza – era il 7 ottobre, contro il Cologna Paese – c’è un Centobuchi che ancora deve guarire dal mal di trasferta. L’unico exploit degli uomini di Marocchi lontano dal Comunale è quello di Narni (9 dicembre).
NOTIZIARIO. Nessuno squalificato tra le fila biancocelesti. In dubbio però gli infortunati Trotta, Cesari, Cameli e Mozzoni.
E’ probabile che mister Marocchi riproporrà lo stesso undici che ha strappato il pareggio a Cologna Paese, domenica scorsa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 552 volte, 1 oggi)