GROTTAMMARE – E’ arrivato questa mattina l’attestato di Certificazione Ambientale Uni En Iso 14001:2004, attraverso il quale il comune di Grottammare, ad oggi unico nelle Marche, assicura un ambiente certificato, sia in termini di procedure corrette sia in termini di risultati attesi.

«Sono particolarmente fiero – ha dichiarato il Sindaco Luigi Merli – anche perché la certificazione ha avviato un rinnovamento formale della partecipazione interna tra uffici comunali, creando le condizioni per una fattiva interazione e quindi qualità dei servizi al cittadino».

La certificazione ambientale è uno strumento che instaura un ordine deontologico del servizio pubblico, affinché siano garantite correttezza, trasparenza, efficacia ed equità di trattamento delle prestazioni dei servizi pubblici ai cittadini, garantendo gli effetti ambientali diretti (come l’estensione di aree piantumate con specie arboree utili) o indirettamente (come l’acquisto di prodotti ecosostenibili o servizi resi da fornitori a loro volta certificati).

«Per noi, oggi, è un altro giorno importante di questo mandato – continua il Sindaco Luigi Merli – poiché ci ricompensa dell’impegno che abbiamo profuso come amministrazione comunale dal momento in cui è iniziato il nostro cammino amministrativo. Sapevamo che l’ottenimento della certificazione ambientale sarebbe stato contraddistinto da un percorso molto lungo, ma non ci siamo tirati indietro. Ci siamo voluti misurare anche in termini ambientali per avere così tutte le carte in regola per perseguire un controllo più attento e oculato del territorio, finalizzato ad elevare la qualità della vita dei cittadini nonché la qualità dell’offerta turistica».

Il processo di ottenimento della certificazione ha comportato l’accrescimento della consapevolezza e del coinvolgimento del personale comunale intorno alle implicazioni ambientali delle attività che si svolgono quotidianamente. Azioni che non si traducono solo in semplici corsi di formazione o aggiornamento del personale, ma anche nell’impegno e nella sensibilità dell’agire all’interno del proprio posto di lavoro. È essenzialmente questo l’elemento di rilievo che ha calibrato gli ingranaggi della struttura comunale, facendo scattare tutti i requisiti della certificazione, nel corso degli ultimi tre anni.

Il percorso della certificazione ambientale è partito nel 2005, su iniziativa del sindaco Luigi Merli. I primi due anni sono serviti ad analizzare lo stato di fatto e gettare le basi per la messa a sistema delle informazioni che circolano all’interno degli uffici per lo scambio reciproco di buone pratiche. Due anni di rodaggio, che sono serviti a creare un sistema di approccio ambientale da parte dei dipendenti comunali alle questioni amministrative attraverso procedure formalizzate. Le nuove procedure sono state approvate dalla giunta comunale nei primi mesi del 2007. Oggi l’arrivo del certificato da parte dell’Ente certificatore, Sincert (Sistema Nazionale per l’Accreditamento degli Organismi di Certificazione), fa del comune di Grottammare l’unico ente pubblico certificato nelle Marche secondo le norme UNI EN ISO 14001: 2004.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 831 volte, 1 oggi)