Cologna Paese-Centobuchi 1-1
COLOGNA PAESE: Bagalini, Ippoliti, Valentini, Francia G., Cristofari, (62’ Scaramazza), Palantrani, Capretta, Pinciarelli, Donzelli, Umbro, Francia A. A disposizione: Carpineta, Ettorre, Ferretti, Di Cola, Vespa, Testoni. Allenatore: Tortorici.
CENTOBUCHI: Merletti, Troli, Pesce G, Ciotti, Alessandrini, Coccia, De Angelis (70’ Pini), Simoni, Vidallé, Cacciatore, De Amicis (87’ Costescu). A disposizione: Di Giacomo, Tocchi, Pesce Gian., Trinconi, Di Giuseppe. Allenatore: Marocchi.
Arbitro: Podestà di Rimini.
Assistenti Vitucci e Iorizzo di Rimini.
Reti: rig. 17’ Vibro (CO), 21’ Cacciatore (CE).
Ammoniti: Valentini, Cristofari, Ippoliti (CO); Ciotti, Coccia (CE).
Angoli: 5-2.
Spettatori: 150 circa.
ROSETO DEGLI ABRUZZI – Dopo l’affermazione nel derby contro la Maceratese, il Centobuchi era alla ricerca della continuità che sembrava avere smarrito a cavallo della sosta natalizia, periodo nel quale aveva subìto tre sconfitte consecutive.
La trasferta in Abruzzo contro il Cologna Paese (squadra a digiuno di vittorie da ottobre), rappresentava l’occasione ideale per portare a casa un risultato positivo e riprendere il cammino verso la salvezza.
Nel match di Roseto degli Abruzzi è scaturito un giusto pareggio per 1-1, firmato da due reti in rapida successione ad inizio partita. Ma scopriamo l’andamento del match nel dettaglio.
La prima conclusione è di marca biancoceleste con Cacciatore che dopo 120 secondi calcia dal limite, chiamando Bagalini all’intervento in due tempi. Sette minuti più tardi arriva la più grande occasione per la squadra di casa. Un insidioso cross dalla destra di Ippoliti trova appostato in area Donzelli che prontamente spedisce il pallone verso la porta con una bella mezza girata, costringendo Merletti a deviare in angolo.
Al 17’ i padroni di casa trovano la via della rete. Capretta viene atterrato in area e l’arbitro Podestà di Rimini non esista a decretare la massima punizione. Sul dischetto si presenta Umbro che realizza spiazzando l’estremo marchigiano.
La risposta dei ragazzi di Marocchi non si fa però attendere. Passano infatti appena 4 minuti e la sfida torna in equilibrio. Cacciatore, il migliore dei suoi, dribbla agilmente un paio di avversari, e trafigge Bagarini in uscita disperata.
Si va quindi al riposo sul risultato di parità. Nella ripresa, col passare dei minuti il Centobuchi prende coraggio e guadagna metri, con un ottimo possesso della sfera, fatto di un gioco prettamente palla a terra.
L’occasione più grande per portare a casa la vittoria capita al 53’, quando un rapidissimo contropiede mette in condizione Vidallè e compagni di realizzare. Peccato però che De Angelis, servito da Cacciatore, non riesca a fare di meglio che sparare la sua conclusione addosso a Bagarini in uscita.
Gli abruzzesi dal canto loro si limitano a contenere, sembrando quasi contenti del pari. In definitiva il Centobuchi forse perde un’occasione per rimpolpare una classifica già buona, ma può comunque ritenersi soddisfatto del punto raccolto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 879 volte, 1 oggi)