SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Una vittoria che spazza via le polemiche che erano nate attorno a questa squadra». Francesco Ferrini fotografa come meglio non potrebbe il successo della Samb ai danni del Pescara.

Per l’ex Cesena, il secondo gol in campionato, ma soprattutto un’altra prestazione da stropicciarsi gli occhi: «Sto bene, ma il merito va anche ai compagni di squadra, a Palladini e a Giorgino che mi assistono a dovere. Oggi la differenza l’ha fatta la voglia di vincere della Samb. Pur giocando contro una squadra tecnicamente più forte, l’abbiamo spuntata noi».
Da un protagonista del derby dell’Adriatico a un altro: Ottavio Palladini. «A Pescara ho trascorso 10 anni indimenticabili, ma in me non c’è nessun rimpianto: qui c’è un bel gruppo e una società ambiziosa. La vittoria di oggi non risolve i nostri problemi, perché siamo ancora in zona play out, ma è la conferma che i valori ci sono e possiamo tirarci fuori». La mente va subito al Sorrento, prossimo avversario alla ripresa del torneo, dopo la sosta: «Non dobbiamo pensare al fatto che ci manca ancora un colpo esterno, ma giocare consapevoli della nostra forza e basta».
L’ultimo a parlare è Davide Moi: «Dopo questa vittoria siamo più tranquilli. Siamo riusciti a non prendere gol nemmeno stavolta, come era successo contro il Taranto. Sì, è proprio il caso di dirlo: stiamo costruendo la nostra salvezza qui al Riviera».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 936 volte, 1 oggi)