E’ stata una settimana difficile per il sottoscritto. Numerosissime i commenti stimolati dalla vicenda del Papa che si è rifiutato di andare all’università La Sapienza nonostante fosse stato invitato dal rettore per l’apertura dell’anno accademico. Ragioni di sicurezza, come ha comunicato il Vaticano perché un centinaio circa di studenti e una lettera firmata da alcuni professori universitari ritenevano la visita di Benedetto XVI fuori luogo in quella particolare occasione.
Oltre cento i commenti nei quali ognuno voleva dire la sua ma con sconfinamenti, a parer mio, che portavano la discussione fuori tema. Il tema era cioè capire se la visita era effettivamente fuori luogo e basta.
Ho, quindi, ritenuto giusto non pubblicare commenti che da una parte e dall’altra (li ho comunque conservati) stavano portando il dibattito verso una strada sbagliata. Non ho ritenuto giusto “pubblicizzare” o “sponsorizzare” tutti coloro che, nel mezzo delle loro considerazioni, inserivano forti “giustificazioni” della loro ateità o della loro cristianità.
E’ secondo me un argomento talmente delicato per il quale non credo che un giornale possa porsi come arbitro o moderatore. Fare un minestrone non avrebbe arricchito nessuno ma soltanto fatto confusione su un argomento delicatissimo che non ne ha proprio bisogno.
C’è poi un altro aspetto: la sindacabilità che un giornale che si rispetti deve, può avere, nella pubblicazione di un qualsiasi commento, magari spiegando i motivi direttamente agli interessati come ha fatto il sottoscritto.
Credo che l’errore sia quello di scambiare Sambenedettoggi.it per un sito ove è aperto un forum e non un giornale nel quale l’apertura ai commenti serve semplicemente per dare pluralità costruttiva ai vari articoli che, altrimenti diventerebbero un’imposizione senza replica del giornalista che ci mette la propria firma.
Personalmente però, se dovessi inviare un mio parere al direttore del Corriere della Sera o di qualsiasi altro giornale, non mi permetterei mai di pretendere, in ogni caso, la pubblicazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 839 volte, 1 oggi)