Mail Express San Benedetto-Links Calimera 3-0
MAIL EXPRESS: Della Nina 1, Jurewicz 27, Gaspari 7, Faraone 4, Raffaelli 11, Grigolon 7, Timpanaro 2, Rossetti, Ciancio (L), Caucci, Piccirillo. Allenatore: Brutti.
CALIMERA: Calò 12, Sergio 5, Chiga 3, Polignino 4, Cosi 6, Aprile 2, D’Amicis 1, Monticelli Cuggiò 1, Sasso 6, Malagnino (L), Petrelli, Sisto. Allenatore: Saccomanno.
Arbitri: Ucciferri e Salvatore di Chieti.
Parziali: 25-15 (21′), 27-25 (30′), 25-21 (27′).
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fa notizia la seconda vittoria consecutiva della Mail Express. Il perché è presto detto: ci sono voluti più di tre mesi per vedere i rossoblu festeggiare due successi di fila. Speriamo che il segnale mandato dalla squadra di Brutti al campionato abbia un seguito.
Dopo Castelferretti dunque, anche la Links Calimera deve arrendersi al sestetto sambenedettese. Poco spettacolo in ogni caso al PalaSpeca: gli ospiti in pratica hanno giocato solo il secondo parziale.
Ma andiamo per gradi. Coach Brutti recupera il “martello” Raffaelli, febbricitante fino a giovedì. In campo lo stesso sestetto corsaro a Castelferretti.
Parte forte la Mail Express, che scava subito un solco abbastanza consistente tra sé e la rivale salentina: 10-5. Uno scatenato Jurewicz – l’opposto polacco chiuderà con 27 punti all’attivo, roba da stropicciarsi gli occhi – non sbaglia un colpo e mette le mani su quasi tutte le azioni offensive dei suoi. Calimera non può nulla, concludendo il set a 15.
Cala la concentrazione in casa sambenedettese nel parziale successivo. Equilibrio fino al 6 pari, poi la Links prova a scappare: 7-10. Grigolon, in evidente difficoltà, viene rimpiazzato da Timpanaro.
La mossa lì per lì non sortisce gli effetti sperati: gli ospiti riescono a tenere a debita distanza i locali. L’ace del solito Jurewicz, per il 18-19, illude. I pugliesi non mollano e si finisce ai vantaggi. Al terzo set-ball Grigolon, appena rientrato sul parquet, mura la palla che vale il 2-0.
Mediocre il terzo set, con le due squadre che accusano un po’ di stanchezza. Tanti errori da ambo le parti. Sasso prende per mano Calimera fino al 5-1. Lentamente però la Mail Express risale la china: 13 pari. Da quel momento gli ospiti mollano la presa e San Benedetto ha vita facile.
Finisce  tra gli applausi dei 200 del PalaSpeca. Sabato prossimo per Jurewicz e compagni la prova del nove contro la capolista Viserba Rimini. A causa dell’indisponibilità dell’impianto di Viale dello Sport la sfida si giocherà a Grottammare, nel palazzetto dell’istituto per geometri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 560 volte, 1 oggi)