SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per un Franco Lerda che ride, un Enrico Piccioni che guarda con una certa preoccupazione alla sfida di domenica.
Se il tecnico del Pescara può disporre dell’organico al completo, l’allenatore della Samb deve fare i conti con qualche indisponibilità di troppo. Oltre agli squalificati Alfageme e Vitiello, Piccioni potrebbe dovere fare a meno di Vicentini e Galeotti.
Il primo, un ex peraltro, è alle prese con un’infiammazione agli adduttori, mentre il secondo si è dovuto fermare di nuovo dopo la botta al polpaccio sinistro rimediata nel corso dell’amichevole del giovedì. Camisa è ormai sicuro di indossare una maglia da titolare contro il Pescara.
La stessa certezza non ce l’ha Tinazzi, che ha concluso in anticipo l’allenamento pomeridiano sostenuto dai rossoblu al Ciarrocchi di Porto d’Ascoli. Per il terzino destro ancora febbre.
Salgono invece le possibilità di rivedere in campo dal 1′ Soddimo. Dovesse togliere il gesso alla mano sinistra, toccherebbe al centrocampista romano fare coppia con Cia, a ridosso di Curiale.
QUI PESCARA. Il difensore Pomante e il centrocampista Ferraresi saranno a disposizione per il derby del Riviera delle Palme, visto che entrambi hanno recuperato dai rispettivi infortuni.
Quanto al probabile undici che sfiderà la Samb, stando almeno a quanto emerso nella partitella del giovedì, il tecnico abruzzese in attacco potrebbe dare spazio a Virdis, anziché a Cani, al fianco del cannoniere biancazzurro Sansovini.
Per il resto consueta difesa a 4: davanti al portiere Indiveri, da destra verso sinistra, Di Liso, Pomante, Romito e Vitale; in mediana Ferraresi (qualora Lerda non lo volesse rischiare sono pronti Caracciolo – favorito – e Fortunato) e Dettori saranno supportati ai lati da Felci (a destra) e Micco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 844 volte, 1 oggi)