SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alessandro Brutti solo all’ultimo deciderà se impiegare o meno Andrea Raffaelli. Questo l’unico dubbio con cui l’allenatore della Mail Express dovrà convivere alla vigilia dell’importante sfida casalinga contro la Calimera Lecce.
L’esperto schiacciatore sambenedettese, che ha contribuito non poco alla prima vittoria esterna della stagione sul campo del Castelferretti, è rimasto a letto con la febbre fino a mercoledì. La sensazione è che il coach rossoblu non vorrà rischiare il “martello” sambenedettese.
Nel caso in cui Raffaelli dovesse davvero alzare bandiera bianca è pronto Timpanaro a giocare in coppia con Grigolon. Per il resto sestetto immutato rispetto a quello che ha vinto a Castelferretti, con Della Nina alzatore, Jurewicz opposto e la coppia Faraone-Gaspari.
E quella contro la formazione salentina, sarà il primo dei due impegni consecutivi davanti al pubblico amico – sabato 26 al PalaSpeca sarà di scena la capolista Viserba Rimini – che attendono una Mail Express chiamata a trovare quella continuità indispensabile per pensare in grande.
LE ALTRE. Impegno casalingo anche per la seconda squadra casalinga che sabato (ore 21) alla palestra Moretti riceverà la visita di Muccia. Per i rossoblu sarà l’ultimo impegno della stagione regolare, visto che nell’ultimo turno Moriconi e soci riposeranno.
Gioca in casa infine, ma domenica pomeriggio (ore 18,30), anche la I Divisione femminile, attesa da un altro derby dopo quello contro Offida: stavolta alla Moretti saranno di scena le ragazze di Ascoli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 510 volte, 1 oggi)