SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I componenti della corale cittadina “Riviera della Palme” hanno festeggiato in Comune mercoledì 16 gennaio, con un giorno di anticipo, la ricorrenza di Sant’Antonio.
In abiti e canti folcloristici, guidati dal maestro Fabrizio Urbanelli, si sono esibiti alla presenza di vari assessori e di Giulietta Capriotti, presidente del Consiglio comunale.
La corale, oltre al percorso “tradizionale” del canto polifonico sacro e classico per i concerti nei teatri e nelle chiese, da qualche anno sta portando avanti un lavoro di riscoperta delle tradizioni popolari.
Inoltre, i componenti della corale, come prescritto nel giorno della “vigilia” di Sant’Antonio sono scesi in strada, vestiti con mantelli, cappucci e costumi da pastori e contadini, oltre che con il “Sant’Antonio reincarnato” con tanto di bastone (un figurante appositamente travestito).
Prima di rallegrare la sede municipale i coristi sono stati alla sede dell’Utes, l’Università della terza età, a Porto d’Ascoli, su richiesta di alcuni commercianti, alla Sentina in una casa contadina con tanto di stalla e animali e in un’abitazione di Colonnella.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 661 volte, 1 oggi)