ANCONA- Dal 1º gennaio 2008 è possibile detrarre dalla dichiarazione dei redditi le spese per l’acquisto di medicinali, solo se certificate da scontrino fiscale “parlante”, cioè contenente il nome del farmaco acquistato e l’indicazione del codice fiscale del destinatario. Per questo è sempre necessario presentare al farmacista la tessera sanitaria del destinatario dei medicinali.
La tessera sanitaria oltre a fungere da codice fiscale ha anche la funzione di Tessera Europea di Assicurazione Malattia, in sostituzione della certificazione cartacea E111 per l’accesso ai servizi sanitari nei paesi dell’Unione Europea.
Negli ultimi mesi la tessera è stata inviata direttamente a casa di tutti i contribuenti marchigiani. Tuttavia, chi non l’avesse ancora ricevuta, deve rivolgersi all’Azienda sanitaria di competenza. Chi, invece, l’avesse smarrita, può rivolgersi al numero verde 800030070 per richiedere un duplicato della stessa o semplicemente per avere informazioni, oppure può recarsi presso uno degli uffici delle Entrate presenti in regione.
In alternativa, è possibile richiedere un duplicato attraverso il sito www.agenziaentrate.gov.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.441 volte, 1 oggi)