FERMO – Dopo il successo di “Napoli milionaria”, Luca De Filippo e Francesco Rosi proseguono insieme il viaggio nella drammaturgia dello scrittore partenopeo, scegliendo un testo di poco successivo al precedente, “Le voci di dentro – Tarantella in tre atti”, che verrà rappresentato sabato 19 e domenica 20 gennaio al teatro dell’Aquila (inizio spettacolo sabato ore 21 domenica ore 17).

Il testo del grande Eduardo, scritto nel 1948, è un racconto fantastico, sospeso tra sogno e realtà, per invitare ogni essere umano ad ascoltare la propria “voce di dentro”, la voce della propria coscienza.

Alberto Saporito ha un incubo, forse una visione: sogna un delitto e sogna che a commetterlo sia stata una famiglia di tranquilli borghesi. Tanto crede al suo sogno che non esita a denunciarla. Ma gli accusati, invece di proclamare ad alta voce tutti insieme la loro estraneità, sospettano che, effettivamente, il colpevole sia uno di loro. Cominciano così ad accusarsi l’un l’altro arrivando perfino a progettare un vero assassinio per coprirne uno che è solo immaginato.

Accanto a Luca De Filippo gli altri protagonisti dello spettacolo – prodotto da Teatro di Roma e Elledieffe/Compagnia di Teatro di Luca De Filippo – sono Antonella Morea, Marco Manchisi, Carolina Rosi. Le scene sono di Enrico Job, i costumi di Enrico Job e Cristiana Lafayette e le luci di Stefano Stacchini.

Per informazioni e biglietti (da euro 8,00 a euro 23,00): biglietteria dei Teatri tel. 0733 230735, Amat 071 2072439, www.amat.marche.it. Inizio spettacolo ore 21.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 664 volte, 1 oggi)