Centobuchi-Maceratese 1-0
CENTOBUCHI: Merletti, Tocchi, Troli, Ciotti, Corradetti, Pini (86′ Alessandrini), Coccia, Simoni, Di Giuseppe (72′ De Angelis), Cacciatore, De Amicis. A disposizione: Di Giacomo, Romani, Senghor, Pignoloni, Scipioni. Allenatore: De Amicis.
MACERATESE: Gentili, Cento, Mengoni (77′ Campanelli), Biagioli, Benfatto, Fenucci, Meschini (85′ Baiocco), Ionni, Gi. Galli, Smerilli (80′ Ventura), Guzzini. A disposizione: Migliaccio, Berrettoni, Pirolozzi, Gu. Galli. Allenatore: Amaolo.
Arbitro: Di Ciommo di Venosa.
Rete: 84′ Corradetti (C).
Espulsi: 95′ Corradetti (C) per doppia ammonizione.
Ammoniti: Coccia, Simoni, Corradetti, Mengoni, Benfatto.
Angoli: 7-6
Spettatori: 300 circa. Una cinquantina quelli prdprovenienti da Macerata.
MONTEPRANDONE – Il Centobuchi torna al successo dopo tre sconfitte consecutive – due in casa e l’ultima sul campo del Campobasso – ma soprattutto a dispetto delle assenze, tra squalifiche e infortuni.
La squadra di De Amicis, è stato il centrocampista abruzzese a sostituire mister Marocchi, appiedato dal Giudice Sportivo, ha centrato la settima vittoria stagionale grazie a tanto cuore e una buona dose di fortuna, al cospetto di una Maceratese che ha fatto la sua parte e non avrebbe meritato di tornare a casa senza un punto in saccoccia.
Nelle file biancocelesti da segnalare l’esordio, sulla fascia destra, del giovane classe 1990 Coccia.
Gara ricca d’agonismo, giocata su un terreno infame. Primo tempo scialbo e con poche occasioni degne di nota. Al 7′ gran colpo di testa di Benfatto sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma Merletti è strepitoso a deviare in corner.
Dieci minuti è Di Giuseppe, sempre di testa, a impensierire il portiere ospite, raccogliendo l’invito di Coccia. E arriviamo direttamente al 43′, con il rasoterra di poco fuori scagliato da Cacciatore.
Nella ripresa sono sempre i biancorossi a fare la partita. Al 49′ Smerilli prova a gonfiare la rete, ma Merletti anche stavolta è bravissimo a chiudere lo specchio della porta. Il portiere monteprandonese, davvero in giornata, si ripete al 64′ quando respinge in area un tiro dalla destra di Meschini.
E così, quando l’incontro sembra avviato a chiudersi con il risultato di parità, arriva l’insperato vantaggio biancazzurro. Raccontiamolo: splendido cross dalla destra di Troli e perfetta scelta di tempo di Corradetti che con un colpo di testa in tuffo batte l’incolpevole Gentili.
L’arbitra decreta 7 minuti di recupero. Al 94′ ci prova la Maceratese, ma Baiocco spara alto. Un minuto più tardi l’ennesima espulsione in casa Centobuchi: stavolta è capitan Corradetti a vedersi sventolare in faccia il cartellino rosso.
Vale comunque la pena godersi questi 3 punti che consentono a Simoni e soci di scavalcare la squadra di Amaolo in classifica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 518 volte, 1 oggi)