SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con lo scopo di far conoscere ai ragazzi delle scuole medie ed elementari il patrimonio artistico e storico della nostra città, l’associazione scientifico-culturale Museo Ittico “Capriotti”, col patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune di San Benedetto, proporrà alle scuole cittadine – entro la fine di gennaio – dei progetti didattici per offrire una proposta educativa che avvicini i ragazzi al sistema formativo dei musei.

Gli alunni parteciperanno a visite guidate al Museo del Mare e andranno a far parte dei gruppi che costituiranno i tre laboratori didattici in programma. Il primo sarà gestito dalla dottoressa Carla Civardi e riguarderà gli antichi mestieri marinari. Attraverso delle lezioni giocose, i bambini scopriranno antichi lavori come il canapino, il funaio e la retara; i punti salienti delle lezioni verranno focalizzati da un quaderno didattico illustrato, che ogni bambini potrà tenere con se, in cui sono presenti vari giochi enigmistici adatti all’apprendimento.

Il secondo e il terzo laboratorio saranno gestiti dalla Ileana Piunti e da Andrea Viozzi, e avranno un’impronta più “artigianale”. Infatti tutti i bambini coinvolti nel settore “Manipolando” avranno la possibilità di creare delle piccole anfore con il das mentre, nella sezione “Piccoli Pittori”, i bambini saranno chiamati a dipingere delle anfore, con ambientazioni e paesaggi scelti da loro stessi.

«Credo che sia un progetto molto importante e utile – ha commentato l’assessore alla cultura Margherita Sorge – Faremo in modo che i ragazzi scoprano qual è il patrimonio culturale e lavorativo che ha creato San Benedetto. Ringrazio anche Franco Civardi, presidente dell’associazione scientifica che gestisce il museo, e annuncio che ben presto cercheremo di ottenere dei finanziamenti per migliorare la struttura del Museo Ittico».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.418 volte, 1 oggi)