SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I pescherecci sambenedettesi Diana Madre e Ballarè Primo sono entrati in collisione nelle prime ore di venerdì a circa 8 miglia dalla costa. Nessun danno per i marittimi imbarcati, mentre ad avere la peggio è stato il Diana Madre, nel cui scafo si è aperta una leggera falla.
L’acqua imbarcata dal peschereccio è stata subito tirata fuori con le apposite pompe. Dopo l’impatto, avvenuto intorno all’una di notte, una motovedetta della Guardia Costiera di San Benedetto ha subito raggiunto i due pescherecci, scortandoli poi fino all’arrivo in porto.
Il mare era calmo, fanno sapere dalla Capitaneria di Porto, e la collisione è probabilmente imputabile alla scarsa visibilità. Venerdì mattina il Diana Madre si trovava in un cantiere navale per le riparazioni necessarie.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.303 volte, 1 oggi)