SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo Matteo Giovannetti lascia la Mail Express anche Christian Laraia. Stavolta però la decisione è stata presa dalla società e non dal giocatore.
Lo scorso novembre il palleggiatore romano decise di sua spontanea volontà, essendo nel frattempo arrivato in rossoblu un altro alzatore – il brasiliano Alexandre Della Nina – di fare le valigie. A fine dicembre è stato invece il sodalizio rossoblu ad allontanare lo schiacciatore teramano.
«Laraia ha mancato di rispetto al nostro allenatore Brutti e, di riflesso, ai suoi compagni di squadra» spiega il presidente Bachisio Ledda. Che aggiunge: «Spesso quando non veniva impiegato o magari sostituito nel corso della gara, disapprovava l’operato del nostro allenatore con atteggiamenti poco edificanti. Il culmine è stato raggiunto quando lo stesso Laraia si è permesso di contestare Brutti su un blog di internet».
«Abbiamo ritenuto che la mancanza di correttezza nei confronti dell’allenatore sia un fatto gravissimo tanto che mi è sembrato opportuno risolvere in tronco il rapporto professionale per giusta causa, come previsto dal punto 3 del contratto sottoscritto a suo tempo dalle parti».
«Crediamo che il suo allontanamento possa costituire da monito per gli altri giocatori – ha concluso Ledda – e quindi giovare alla causa, affinché si possa creare un clima di serenità e rispetto dei ruoli all’interno dello spogliatoio, condizione quest’ultima fondamentale per il raggiungimento del risultato sportivo».
CAMPIONATO. Intanto la squadra si sta allenando in vista del prossimo impegno di campionato, previsto per sabato sera (ore 21) sul campo della Sabini Castelferretti.
Dopo le due sconfitte filate con cui i rossoblu hanno chiuso il 2007, Jurewicz e compagni si augurano di inaugurare il nuovo anno nel migliore di modi, recuperando il terreno perso in classifica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.707 volte, 1 oggi)