SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Olivieri è incedibile? Lo scorso novembre venni a San Benedetto per la partita di Coppa Italia contro la Cisco Roma e la Samb mi ha confermato quanto mi era stato detto in estate e cioè di lavorare per una sua cessione».
Alessandro Pellegrini, procuratore dell’attaccante di Martinsicuro, cade dalle nuvole. Le dichiarazioni del direttore sportivo rossoblu Enzo Nucifora – «Olivieri ce lo teniamo, a meno che non arrivino offerte clamorose» (cliccate QUI) – lo hanno sorpreso.
«I programmi della società sono cambiati? Va bene, però che me lo dicano» fa quasi stizzito Pellegrini. «La prossima settimana sarò di nuovo in Riviera e mi auguro che si chiarisca questa situazione. Credo che Nikola sarebbe contento di restare, ma in questo caso andrebbe rivisto il suo contratto».
Dunque o la Samb lo cede, oppure se lo tiene, ma a cifre superiori rispetto a quelle attuali (di poco superiori al minimo sindacale). L’arrivo dell’argentino Alfageme dal Brescia – tradotto: meno spazio per Olivieri (a cominciare, probabilmente, dalla trasferta di Lanciano) – potrebbero fare pendere l’ago della bilancia verso la prima ipotesi.
Le possibili destinazioni per il piccolo fantasista abruzzese non mancano. Lo scorso luglio fu vicinissimo ad accasarsi al Torino. Sulle sue tracce c’era anche l’Udinese, come pure lo ha cercato a più riprese (l’ultimo “contatto” prima di Natale) il Siena.
Gli fanno la corte anche tante formazioni di Serie B. In C l’offerta più recente l’ha fatta il Pescara. «Nucifora ha parlato solo con i giornalisti, che se ne assuma la responsabilità. Il sottoscritto non è stato avvertito e nemmeno il ragazzo. Per cui per quanto mi riguarda si tratta di una “bufala”. E’ un’operazione che non avrebbe senso» sentenzia con tono polemico Pellegrini.
Su una cosa però la Samb e il procuratore di Olivieri sembrano d’accordo: «Serie C per Serie C il mio assistito resta a San Benedetto. Si lavora, tutti – credo sia anche nell’interesse della famiglia Tormenti – per una valorizzazione del ragazzo. E quindi per un eventuale trasferimento a un club di categoria superiore».
Secondo Pellegrini «se davvero qualcosa dovesse concretizzarsi, questo non avverrà prima degli ultimi due o tre giorni di mercato». Intanto però fa notare: «Adesso si sta solo perdendo tempo: davanti alla Samb ci sono due partite molto importanti (Lanciano e Pescara, ndr). Parlare di Nikola significa metterlo in difficoltà e, di riflesso, fare del male alla squadra».
ALTRE DI MERCATO. Intanto sembra essere saltata la trattativa per la cessione di Tulli e Pistillo al Giulianova. «Troveremo loro un’altra sistemazione» sentenzia il ds rossoblu Nucifora.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.441 volte, 1 oggi)