SAN BENEDETTO DEL TRONO – E’ stato ritrovato l’ostensorio con ostie consacrate rubato martedì dalla chiesa di Sant’Antonio, in via Toscana.
Era stato abbandonato nei pressi del Sert, il servizio per le tossicodipendenze attivo nel complesso dell’ospedale civile Madonna del Soccorso.
Probabilmente dunque era stato rubato da un tossicodipendente che una volta accortosi dello scarso valore economico dell’oggetto religioso lo ha abbandonato. Forse, ma è solo una deduzione, il ladro ha cercato di scambiarlo con altri tossici per ricevere in cambio soldi o droga; forse il luogo dello “scambio” era proprio il Sert, e non sarebbe una novità.
Una volta compreso che non ne avrebbe ricavato granché, il ladro lo ha abbandonato sul posto.
La presenza dell’ostensorio gettato lì è stata segnalata ai vigilantes della polizia privata che svolgono servizio di sorveglianza all’ospedale, i quali hanno subito avvertito i Carabinieri che indagavano sul furto.
Gli uomini del capitano Vaccarini, dopo il furto avvenuto nella cappella laterale della parrocchia, avevano elevato il grado di controllo e di attenzione per trovare indizi utili all’identificazione del ladro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 861 volte, 1 oggi)