MONTEPRANDONE – Quattro appiedati tra le file del Centobuchi. Nessun provvedimento nei confronti del Campobasso, fatta eccezione per la giornata di stop inflitta a un dirigente molisano.
Dunque è solo la società biancoceleste a pagare dazio dopo i fattacci accaduti allo stadio “Romagnoli” domenica scorsa (su tutti la rissa nel tunnel che porta agli spogliatoi dell’impianto molisano).
Il Giudice Sportivo ha squalificato, tutti per una giornata, l’allenatore Sestilio Marocchi, l’attaccante Vidallè – l’argentino, a prescindere dal comportamento degli avversari, ha già racimolato quattro espulsioni da inizio stagione e dovrà ora scontare l’ottavo turno di stop. Quasi un record – e i fratelli Giuseppe e Gianluca Pesce, il primo appiedato perché espulso, il secondo a causa della quarta ammonizione stagionale.
OMOLOGATA LA PARTITA. Intanto, nonostante il reclamo spedito lunedì mattina dal Centobuchi – dunque entro il termine stabilito delle 24 ore dalla conclusione dell’incontro – la gara è stata omologata. Che ci sia stato un vizio di forma nella stesura dello stesso da parte della dirigenza biancoceleste?
ALTRI PROVVEDIMENTI. Una giornata al difensore del Grottammare Lopetuso (per somma di ammonizioni) e a Iachini, il centrocampista della Maceratese che domenica prossima non potrà giocare davanti ai suoi ex tifosi del Centobuchi.
Di seguito tutte le decisioni adottate dal Giudice Sportivo di Serie D nel girone F dopo la 19a giornata.
Allenatori
Due giornate
Di Serafino (Santegidiese)
Una giornata
Marocchi (Centobuchi)
Calciatori
Quattro giornate
Croce (Cologna Paese)
Tre giornate
Magallanes (Sangiustese), Siroti (Recanatese)
Una giornata
Vidallé, Gianluca e Giuseppe Pesce (Centobuchi), Lopetuso (Grottammare), Trotta (Nuovo Campobasso), Zannnini (Recanatese), Bolzan (Morro d’Oro), Iachini (Maceratese), Listanti (Narnese)
Società
Ammende
Santegidiese 500 euro

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 649 volte, 1 oggi)