SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Settantacinque mila euro per una mera manovra di immagine, nella logica di cambiare tutto per non cambiare nulla». Questo il commento del consigliere comunale Pasqualino Piunti in merito all’imminente cambio di look del Comune.
Questa «operazione di lifting dell’amministrazione comunale», come l’ha definita lo stesso Piunti, prevede dei cambiamenti negli spazi interni al primo piano del municipio, con mobili in acciaio e in vetro, colori più vivaci e una diversa dislocazione degli uffici per una maggiore accessibilità dei servizi.
«La trasparenza – prosegue il consigliere di An – si deve riscontrare negli atti e nelle scelte che un’amministrazione adotta. Almeno gli uffici “trasparenza” serviranno a verificare se gli assessori saranno presenti a tempo pieno, come promesso dal sindaco al suo insediamento».
«Comunque – conclude Piunti – rileviamo con piacere che la mobilia vecchia verrà riciclata ai piani superiori. Tanto il biglietto da visita per i cittadini è il piano terra di cui l’ufficio del sindaco è il fiore all’occhiello. Un fiore all’occhiello offerto, o meglio pagato, dai cittadini “contribuenti”, o meglio tartassati, che potranno vivere meglio ora che l’ufficio protocollo invece che al secondo piano è al pianterreno»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 363 volte, 1 oggi)