SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Hai voglia a dire che il mercato, quello in entrata, è chiuso. La Samb resta attiva, nonostante per il momento – come sottolineato giusto ieri dall’avvocato Enzo Nucifora – non ci siano esigenze di assoluta rilevanza.
Vestiti di rossoblu Villa, Alfageme, Vicentini, Bartoletti e Vitiello, la società di Viale dello Sport guarda con interesse al reparto arretrato. La casella che il diesse Nucifora vorrebbe riempire è quella del difensore centrale (l’ex Giulianova Servi dovrebbe partire).
Piace, e non poco, il giovane Fabio Lucioni della Ternana, sulle cui tracce c’è anche il Novara. L’avvocato ha già sondato il terreno con il club umbro che però, pare, abbia risposto picche. Ma non è detto che il discorso non possa riaprirsi. La Samb resterà di certo alla finestra.
Lucioni è un difensore di 20 anni (compiuti lo scorso settembre) entrato nel giro della Nazionale di Serie C. Quest’anno ha collezionato 7 presenze in rossoverde. Ternano doc, Lucioni da tre stagioni veste la maglia della prima squadra.
ALTRI DIFENSORI. Sembra essersi raffreddata la pista che porta al ghanese del Cesena Daniel Ola. Stesso discorso per Roberto Di Maio: alta, troppo per la Samb, la richiesta del San Marino.
IN USCITA. Sfoltire è ovviamente la necessità primaria per i rossoblu, visto che mister Piccioni si ritrova a dover gestire un gruppo superiore alle trenta unità.
Popo la cessione di Marino alla Paganese non si è registrato nessun altro movimento, ma è sicuro (questione di giorni) che il portiere Bindi tornerà all’Inter, che poi lo girerà a qualche altra squadra.
Su Romanelli c’è sempre la Cisco Roma, mentre per Tulli si è fatto sotto il Monopoli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.751 volte, 1 oggi)