OFFIDA – Mercoledì 2 gennaio il Comune ha acquistato a titolo definitivo dalla Società Energie Offida S.r.l. l’ex Fornace, versando il residuo del prezzo di aggiudicazione dell’asta. In attesa del decreto del Presidente del Tribunale per il trasferimento effettivo della proprietà, si è iniziato a stilare il programma di riqualificazione urbana ad elevata qualità ambientale ed energetica progettata per quella zona: l’area, infatti, sarà destinata al Centro delle Arti e Mestieri e alla scuola di formazione degli addetti alle attività produttive ed all’artigianato di tradizione, con particolare attenzione anche alla mano d’opera proveniente dai paesi di recente adesione all’Ue e/o extracomunitari.

Il progetto prevede la riqualificazione di zone in stato di accentuato degrado (zone di cava, depuratori dismessi, strutture edilizie di servizio, scarichi e depositi non regolamentati) e la salvaguardia di aree ad alto valore storico e architettonico. Parte dei fabbricati preesistenti verranno ristrutturati e riservati ad attività produttive compatibili, strutture di servizio e zone di sosta ed accoglienza dell’utenza, mentre altre saranno recuperate per attività di formazione per l’accesso al lavoro, intervento quest’ultimo di cui si farà carico il Comune di Offida nell’ambito di un Accordo di cooperazione pluriennale con i Paesi compresi entro i limiti dell’ampliamento Ue e dei Paesi extracomunitari. Infine, i corpi di fabbrica contenenti spazi per attività di servizio ed assistenza verranno ristrutturati su iniziativa pubblico-privata. Una volta completato, il complesso della ex Fornace sarà affidato in gestione a soggetti e società private che operano nel settore della formazione o che svolgono attività produttive compatibili.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 598 volte, 1 oggi)