VAL VIBRATA – L’Unione dei Comuni della Val Vibrata ha approvato l’organizzazione di un servizio di trasporto sociale a favore di persone anziane che necessitino di spostamenti per esigenze sanitarie o di relazione. L’intento è quello di evitare l’emarginazione di tutte quelle persone che non dispongono di un’adeguata assistenza che permetta loro di spostarsi sul territorio per svolgere le diverse attività quotidiane.

Obiettivo specifico del servizio è di contribuire ad una maggiore autonomia, migliorare la vita di relazione e contrastare l’isolamento socio-ambientale della persona anziana, che potrà quindi andare a trovare un parente o un amico, potrà essere accompagnata presso una struttura sanitaria per una visita o semplicemente al supermercato a fare la spesa.

L’Unione ha provveduto ad effettuare un primo stanziamento di 30 mila euro con cui coprire i costi iniziali del servizio, che sarà affidato a una serie di associazioni accreditate. L’intento è quello di realizzare una rete di servizi che coprano le diverse esigenze degli utenti presenti sul territorio, come ad esempio l’impiego di mezzi che permettano anche il trasporto di disabili.

E’ stato pubblicato in questi giorni il bando – disponibile anche sul sito http://www.unionecomunivalvibrata.it/ – per l’accreditamento delle varie associazioni per il trasporto. Laddove il servizio non sarà espletato dai privati, sarà compito del Comune di provvedere mediante l’impiego di mezzi propri, e usufruendo dei fondi messi a disposizione dall’Unione. Avranno diritto ad accedere al servizio – la cui domanda deve essere fatta nel comune di residenza – tutti i soggetti al di sopra dei 65 anni che dimostreranno di non avere una rete parentale o amicale in grado di accompagnarli nelle diverse attività sanitarie o di relazione.

Il trasporto, che entrerà in funzione a breve, sarà attivo dal lunedì al venerdì, negli orari funzionali alla frequenza dei servizi da parte degli utenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 495 volte, 1 oggi)