SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Sarà il campo a dare il voto al nostro mercato di riparazione. Comunque sono soddisfatto: Vicentini è un grande calciatore, arriverà sicuramente in Serie A. Villa è attaccante che da 10 anni segna con regolarità. Alfageme è devastante e Vitiello è giovane ma esperto per la categoria».
Enzo Nucifora promuove l’operato della sua Samb. Non lo dice, ma lo pensa: ora siamo più forti. Cinque le operazioni concluse nelle ultime settimane (c’è anche il portiere Bartoletti).
«Resteremo vigili da qui alla fine di gennaio, ma non abbiamo più esigenze particolari» precisa il direttore sportivo rossoblu. Che poi si toglie il classico sassolino dalla scarpa: «C’è chi si lamenta per gli acquisti? Ma non scherziamo: abbiamo preso buoni giocatori. Il fatto che arrivino in prestito – e comunque con diritto di opzione – significa che la società non ha voluto fare un salto nel buio. State certi che se questi ragazzi faranno bene, resteranno anche l’anno prossimo. Purtroppo l’immagine della Samb negli ultimi anni è stata deturpata. Tanti giocatori sono refrattari a venire, ma noi stiamo lavorando perché le cose cambino in fretta: presto quando chiameremo i calciatori risponderanno. E di corsa, anche».
Un giudizio sull’ultimo arrivato: «Vitiello è un giocatore grintoso, molto fisico, capace di ricoprire tutti i ruoli di centrocampo. Penso sia un ottimo rinforzo. Mezavilla? Ha ceduto alla lusinghe del Perugia. I giocatori che fanno i preziosi non li vogliamo: preferiamo farli pentire di non essere venuti».
Per Nucifora il mercato della Samb si è chiuso proprio con l’acquisto di Vitiello: «Siamo a posto così. Pensiamo piuttosto a sfoltire. Manderemo a fare esperienza qualcuno dei nostri giovani. Solo nel caso in cui dovessero andarsene 7-8 giocatori potremmo pensare a concludere qualche altra operazione in entrata».
OLIVIERI. Da Modena danno per imminente il passaggio dell’attaccante di Martinsicuro in gialloblu. La Samb pare disposta a cederlo, ma solo in cambio di soldi.
Il giocatore dal canto suo, forse in virtù di un inizio stagione molto difficile, starebbe seriamente prendendo in considerazione l’ipotesi di cambiare aria.
Il suo procuratore, Alessandro Pellegrini, spiega: «Il Modena sta seguendo da tempo Nikola, ma non ha fatto nessuna offerta ufficiale per il mio assistito e, a quanto mi risulta, non ha nemmeno parlato con la Samb. Non esistono “classifiche”, il Modena è una delle tante squadre interessate a Olivieri. L’unica società che di recente ha avuto un colloquio con la dirigenza marchigiana è il Siena, prima di Natale. Ma credo che non se ne farà nulla. Da qui al 31 gennaio possono succedere tante cose, fermo restando che in questo momento le società di B e A hanno altre priorità».
E tra i club alla finestra per Olivieri c’è anche il Rimini, favorevolmente impressionato dalla sua prestazione nella partita amichevole allo stadio Neri di sabato scorso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.523 volte, 1 oggi)