GROTTAMMARE – «Per aver esordito con successo nel tempio della lirica italiana, collaborando con le personalità più importanti della musica, dell’arte e della cinematografia internazionali, partecipando da protagonista ad un evento unico – alla Scala di Milano con “Teneke” ndr – simbolo eloquente dell’altissimo livello artistico raggiungo, della costanza e dell’impegno profusi in questi anni, dell’eccellenza di una carriera prestigiosa che riempie d’orgoglio la città».

Questa la motivazione che ha portato alla premiazione di Andrea Concetti come Grottammarese dell’anno 2007. Il basso grottammarese aveva già ritirato il premio nel 2000 ma, come ha puntualizzato Walter Assenti, dell’associazione Lido degli Aranci, mettendo le mani avanti su eventuali polemiche, «il bis è consentito, è come la “Scarpa d’oro”: non è detto che se un grottammarese l’ha già vinto una volta, non possa vincerlo di nuovo». Motivazione che condividiamo, ma, dato che Grottammare è una cittadina di quindicimila abitanti, c’è il rischio che a dei bis seguano anche dei tris… a tutto svantaggio della manifestazione.
La premiazione si terrà sabato 12 gennaio dalle 21,15 al Teatro delle Energie; ospiti della serata, presentata dall’ormai conosciuto Angelo Carestia, Edoardo Vianello e Duilio Martina, vincitore del Cabaret Amoremio! 2007.

«C’erano ovviamente altri nomi meritevoli del premio – ha spiegato Tullio Luciani dell’Associazione Lido degli Aranci – Grottammare ha una griglia vasta di personaggi meritevoli».

L’opera del premio di quest’anno è stata realizzata da Giambattista Santori, poeticamente rappresenta gli scorsi vincitori – i gabbiani – che volano in un cielo senza nuvole

Il ricavato della serata – il biglietto di ingresso sarà di 10 euro – sarà devoluto, come consuetudine, all’Associazione Alessandro Troiani di Ascoli Piceno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.137 volte, 1 oggi)