ASCOLI PICENO – Una “lista della spesa” lunghissima e dettagliata. Il senatore Amedeo Ciccanti dell’Udc, scrive in pratica l’elenco delle opere e delle necessità necessarie per la Provincia di Ascoli (porzione fermana compresa), indirizzando queste richieste all’attuale vicepresidente della Regione Luciano Agostini, ma anche, in una sorta di invio “per corrispondenza”, anche al presidente della Provincia Massimo Rossi e all’intero centrosinistra, sottosegretario Pietro Colonnella compreso.

«Mi dica Agostini e la sua coalizione cosa posso fare, in qualità di senatore, per aiutarli a ridurre le liste di attesa degli ospedali di Ascoli e di San Benedetto – scrive con ironia Ciccanti – visto che si penalizza la povera gente per realizzare l’ospedale di Vallata, del quale non si parla più».

«Cosa posso fare, ancora – continua sempre sullo stesso tono il senatore – per utilizzare finalmente i 18 miliardi di vecchie lire da anni stanziati ma non ancora spesi per la strada Mezzina; per appaltare il tronco della Salaria tra Acquasanta e Favalanciata; per sistemare l’Ascoli-Teramo nel tratto ascolano; per portare la terza corsia dell’autostrada fino a Pedaso, o meglio fino a San Benedetto; per realizzare con un project financing la superstrata Teramo-Fermo, attraverso la Mezzina».

La lista del senatore è lunga e comprende anche «la elettrificazione della tratta ferroviaria Ascoli-San Benedetto e la nuova stazione di San Benedetto; cosa posso fare per rimuovere gli ostacoli che l’Autorità di Bacino ha posto alla costruzione dell’aviosuperficie di Monteprandone e per impegnare la Regione, attraverso i contributi europei, per risanare l’area della Sgl Carbon, e a capire se in quest’area si vuole realizzare un polo tecnologico».

Ciccanti termina assicurando che «darò tutto il mio impegno ad eventuali iniziative del genere, e sono sicuro che ci sarà anche quello di Celani e della sua coalizione a sostenere Agostini e i suoi amici nei modi e nei termini che essi riterranno opportuni. Agostini, se ci sei, batti un colpo!»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 760 volte, 1 oggi)