Basket Club San Benedetto-Cus Urbino 73-82
BASKET CLUB: Ciardelli 10, Martinez 24, Mattioli 6, Zattin 11, Falà 11, Ciccorelli 11, Bolognesi, Camerano, Bruni, Cameli. Allenatore: De Santis.
CUS URBINO: Menciassi 4, Fedrigucci 2, Macchniz 41, Testasecca 10, Anziani 10, Nardi 13, Santi 2, Spadoni, Cappellacci, Federici. Allenatore: Paolucci.
Arbitri: Bartolacci e Cuccovillo.
Parziali: 17-23, 34-39, 49-65.
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Seconda sconfitta interna stagionale per il Basket Club
San Benedetto
che inizia il girone di ritorno battuta dal Cus Urbino e dall’influenza. I ducali si sono imposti per 82-73, trascinati dal solito cecchino Macchniz (41 punti) ma anche facilitati dall’epidemia che ha messo out Valori e fatto giocare in precarie condizioni Mattioli e Martinez, autore comunque di una grande prova.
La battuta d’arresto lascia i sambenedettesi di coach De Santis a quota 22.
L’avvio vede gli ospiti trascinati da Macchniz (subito tre bombe), mentre in casa rivierasca è Martinez a tenere alta la bandiera (17-23). Ciccorelli e Falà segnano 15 dei 17 punti del secondo quarto, ma non basta per raggiungere Urbino, che si affida all’esperienza di Testasecca.
Chiusa metà gara sotto di 5, 34-39, il Basket Club prova subito a piazzare un break, ma l’impossibilità di variare gli schemi si fa sentire.
Di contro i ducali sono implacabili dalla lunga distanza (13 i tiri messi a segno dalla linea
dei 6,25), fino a chiudere il terzo quarto sul 65-49. Il team di De Santis sembra incapace di reagire e finisce sotto anche di 18, prima che Martinez inizi un piccolo show che, grazie anche a una difesa più efficace, consente ai sambenedettesi di risalire fino a -7, 66-73.
Con due minuti da giocare, un pallone rubato consente a Ciccorelli la palla del -5, ma il tiro coglie il ferro, mentre dall’altra parte Macchniz non sbaglia l’ennesima bomba. Urbino può così chiudere il match senza troppi patemi sull’82-73.
Nel prossimo turno (sabato 12 gennaio, ore 18) la squadra del presidente Valori renderà visita alla Victoria Fermo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 658 volte, 1 oggi)