Rimini-Samb 3-0
RIMINI (4-2-3-1): Consigli (20’ st Temeroli); Vitiello (1’ st Catacchini), Peccarisi (1’ st Porchia), Rinaldi (1’ st Milone), Regonesi (1’ st Bravo); Lunardini, Paraschiv; Valiani (1’ st Pagano), Ricchiuti (1’ st La Camera), Vantaggiato; Jeda (1’ st Docente). Allenatore: Selighini.
SAMB (4-3-3): Bartoletti; Tinazzi (18’ st Servi), Moi (1’ st Iacopoli), Camisa (30’ st Ficano), Vicentini; Giorgino (1’ st Tulli), Palladini (1’ st Pistillo), Ferrini (1’ st Carboni); Cia (1’ st Forò), Villa (18’ st Stillo), Olivieri (1’ st Morini). Allenatore: Piccioni.
Arbitro: Brighi di Cesena.
Marcatori: 17’ pt Jeda, 26’ pt Camisa (aut.), 35’ pt Regonesi.
Angoli: 3-5.
Spettatori: un migliaio circa.
RIMINI – Tutto come previsto: vince il Rimini, perché è più forte. La Samb, priva degli infortunati Alteri, Visone, Santoni, Visi, Romanelli, Curiale, Soddimo e Galeotti, ha fatto quel che ha potuto al “Neri”.
Dopo due settimane di calvario – il riferimento è alla vicenda Piccioni, con l’allenatore sambenedettese che proprio nello stadio biancorosso ha ripreso a guidare la sua squadra – la Samb è tornata a giocare una partita dopo il 2-0 inflitto al Taranto, nell’ultima gara del 2007. A Rimini, in casa della formazione dell’ex Consigli, è andata male: secco 3-0, con le segnature romagnole tutte maturate nel corso dei primi 45 minuti.
Mister Piccioni sperimenta il 4-3-3 a lui caro, facendo esordire i neorossoblu Bartoletti, Vicentini e Villa. Fatta eccezione per l’ultimo – l’attaccante viene da sei mesi di inattività ed è in effetti apparso ancora molto indietro – gli ex Pescara hanno destato una buona impressione.
E’ invece rimasto in Riviera l’altro neoacquisto, Alfageme, tornato da poco dall’Argentina.
Quanto al Rimini, mister Selighini, che ha sostituito Acori, colpito nella notte da un grave lutto, ha dovuto rinunciare agli infortunati Cristiano e Cardinale.
Primo tempo scoppiettante. Dopo due minuti Ricchiuti passa a Valiani il cui destro centrale è bloccato da Bartoletti. La Samb prova a ribattere affidandosi a Olivieri, il più pericoloso del tridente offensivo: suo all’11’ il sinistro che viene parato a terra da Consigli.
La manovra dei padroni di casa scorre bene soprattutto a destra dove Valiani (che l’anno scorso segnò il gol vittoria nell’amichevole di inizio 2007 giocata al Riviera delle Palme) fa quello che vuole. Al 15’ il numero 8 biancorosso mette in mezzo per Vantaggiato che di testa alza troppo la mira, ma al 17’ il suo invito trova Ricchiuti pronto sul secondo palo, sponda aerea dell’argentino per Jeda che in acrobazia depone alle spalle di Bartoletti. Il capitano biancorosso è in gran forma e al 20’ la sua zuccata su assist di Regonesi centra in pieno il palo alla sinistra del portiere marchigiano.
Il Rimini passa ancora solo su calcio piazzato. Al 26’ il solito Valiani batte una punizione dalla destra che Camisa insacca nella porta sbagliata (2-0) mentre al 35’ fa tutto Regonesi: sinistro vellutato da quella che all’Albinoleffe era la sua mattonella e palla all’incrocio dei pali (3-0).
La Samb non ci sta e al 36’ colpisce un legno con Ferrini. Passno sette minuti e tocca al solito Olivieri sfiorare il gol della bandiera.
Ripresa a ritmi bassi. Dopo la consueta girandola di cambi tocca a Consigli mettersi in evidenza con due grandi interventi. Poi tocca al “collega” Bartoletti miracoleggiare su Vantaggiato (68’). E’ l’ultima emozione della partita.
Ringraziamo per la collaborazione il Corriere di Romagna

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.971 volte, 1 oggi)