ANCARANO – Si terrà sabato 5 gennaio, con inizio alle 18.00, all’Auditorium comunale di Ancarano, il Concerto di Inizio Anno a cura del Complesso Bandistico “Città di Ancarano”.

Un tradizionale appuntamento musicale che quest’anno lega la sua iniziativa alla raccolta fondi a favore delle famiglie tortoretane colpite dall’alluvione del 6 e 7 ottobre scorso.

Il programma, messo a punto dal presidente del Complesso Bandistico di Ancarano, Evaristo Alessandrini, prevede l’esecuzione di brani tratti da due sinfonie di Gioacchino Rossini – “La Gazza Ladra” e il “Barbiere di Siviglia” – il “Dies Irae” dal Requiem di Giuseppe Verdi, e le tradizionali marce per banda.

La novità del Concerto 2008 è la presenza del giovane maestro di fisarmonica, il sambenedettese Sergio Capoferri. Il musicista piceno è diplomato in fisarmonica e corno ed ha studiato in Francia con Frederic Gerueot e con Salvatore Accardo, ed è anche primo corno all’Accademia nazionale “Santa Cecilia di Roma”. Insieme al complesso Bandistico di Ancarano, Capoferri eseguirà la “Csárdás” di Vittorio Monti ed “Oblivion” di Astor Piazzolla. Dirige il Concerto Mirco Barani.

Per quel che riguarda invece la manifestazione “Ancaranesi allo Sbaraglio” dello scorso 2 gennaio, alla quale era collegata la raccolta a favore di Telethon, la cifra raggiunta è stata di 500 euro.

Ha invece vinto il titolo di “ancaranese allo sbaraglio” il promettente cabarettista santegidiese Matteo Di Matteo, seguito a ruota dalla compaesana con la passione per il canto Serena Lo Cane. Terzo posto assegnato alla coppia locale Federico Dell’Estate e Linda Amatucci.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 598 volte, 1 oggi)