GROTTAMMARE – E’ stata emessa l’ordinanza che dispone le aperture straordinarie degli esercizi commerciali di vendita al dettaglio. Il calendario delle deroghe alla chiusura del commercio locale comprende 26 giorni di aperture facoltative: il 6 gennaio (Epifania), il 16 marzo (domenica delle Palme), il 27 aprile, il 1° giugno e tutte le domeniche di questo mese e dei mesi di luglio e agosto compresa domenica 7 settembre; novembre 23 e 30 e tutte le domeniche e i giorni festivi di dicembre.

Nello stesso documento, è concessa la possibilità di rinunciare alla mezza giornata di chiusura infrasettimanale nel periodo estivo (dal 3 giugno al 13 settembre), nella settimana santa (dal 17 al 22 marzo), nel mese di dicembre 2008 (fino a domenica 4 gennaio 2009).

Sono i comuni a disciplinare le deroghe alla chiusura domenicale e festiva, che però non possono superare il numero massimo di 24 giornate annue, estendibili a 28 previo accordo con le organizzazioni delle imprese del commercio, dei lavoratori dipendenti e dei consumatori.

Tali limiti, tuttavia, possono essere ulteriormente ampliati nel caso in cui le attività commerciali operino all’interno di zone particolari, come il centro storico e il nucleo ottocentesco della marina, il lungomare, fascia compresa tra il mare e la linea ferroviaria. In queste zone, infatti, sono previste altre 10 giornate di apertura in deroga alla chiusura domenicale/festiva: il 3 ed il 10 febbraio, il 24 marzo, il 20 aprile, il 4 maggio, il 15 agosto, il 14 settembre ed il 2, il 9 ed il 16 novembre.

Resta in vigore, per tutti, l’obbligo di chiusura nei giorni di Capodanno, Pasqua, Anniversario della Liberazione, Festa dei lavoratori, Natale e il giorno successivo a questo. Sul rispetto della verifica delle disposizioni contenute nell’ordinanza vigilerà la forza pubblica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 662 volte, 1 oggi)