ASCOLI PICENO – Sette autoclavi verranno installate in questi giorni negli asili nido e nelle scuole di Ascoli Piceno dove sono in funzione delle cucine.
L’emergenza idrica che ha sconvolto il nostro territorio negli ultimi giorni ha portato il sindaco Piero Celani a questa decisione al fine di assicurare un corretto funzionamento delle scuole alla loro riapertura prevista per lunedì 7 gennaio.
Le autoclavi, con una portata che varia dai due ai cinque mila litri, verranno installate dall’Ufficio Tecnico comunale nei tre asili nido “Buonarroti”, “Monticelli” e “via Enna”, nelle cucine della Casa Albergo “Ferrucci”, nella scuola di via Santissimi Filippo e Giacomo, nella scuola materna ed elementare di Mozzano e nella scuola elementare di Monticelli.
Oltre all’installazione delle autoclavi il sindaco Celani ha disposto che tutte le mense scolastiche vengano fornite di bottiglie di acqua minerale per ogni evenienza e dotate di bottigliette da un quarto di litro per tutti i bambini della scuole materne ed elementari.
Analoga la situazione nel comune di Offida dove tutti gli istituti scolastici sono stati dotati di sistemi di accumulo dell’acqua potabile.
Nella scuola materna-asilo nido di piazza Baroncelli e nella scuola elementare di via Repubblica sono stati riattivati gli impianti autoclave già esistenti, effettuando una radicale revisione, mentre nella scuola media di via Ciabattoni sono attualmente in corso i lavori di installazione di un nuovo impianto autoclave.
Gli interventi sono stati attivati dal servizio manutentivo comunale a partire dal 2 gennaio. L’acqua di questi impianti di accumulo verrà utilizzata per i servizi igienico-sanitari, mentre per le mense e per gli usi potabili tutte le scuole sono state provviste di acqua minerale in bottiglia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.037 volte, 1 oggi)