GIULIANOVA – Il consigliere comunale Gianfranco Francioni smentisce il sindaco di Giulianova Claudio Ruffini. A proposito della delibera regionale annunciata dal primo cittadino giuliese che prevederebbe lo stanziamento di 15 milioni di euro a favore dell’ospedale di Giulianova, l’Indipendente Francioni dice che ormai non c’è più persona disposta a credere ancora alle favole.

«Un dato certo? Entro il 31 dicembre – ha spiegato il consigliere comunale – il punto nascita di Giulianova chiuderà i battenti ed è già pronta la ricollocazione di medici ed infermieri presso i reparti di S.Omero, Atri e Teramo. Di fronte a queste notizie, come se nulla fosse, Ruffini viene ancora a parlarci di euro.

Ad oggi non risultano delibere di quel tenore presso la Asl di Teramo; gli uffici tecnici non ne sanno nulla. Sono solo ulteriori chiacchiere sul presunto riassetto della sanità teramana che si aggiungono inutilmente a quelle espresse finora da politici e dirigenti, tra cui la dr.ssa Bosco – Presidente della 5^ Commissione Sanità Regione Abruzzo – il Presidente della Regione Abruzzo Ottaviano Del Turco e dall’assessore Mazzocca, e alle tante promesse del direttore della Asl di Teramo Mario Molinari.

I cittadini – ha incalzato Francioni – sono stanchi di questi giochi politici e non hanno dimenticato il “No” al nuovo Ospedale pronunciato dall’Amministrazione Ruffini, che ha significato la fine della Sanità a Giulianova. La Giunta regionale Del Turco, in seguito alla revoca dell’accordo di programma del comune di Giulianova, ha destinato i 15 milioni di euro previsti inizialmente per il nuovo ospedale giuliese ad altre strutture sanitarie più piccole come Vasto, Ortona, Tagliacozzo e al distretto sanitario di Base a Montesilvano».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.993 volte, 1 oggi)