MARTINSICURO – Avete una segnalazione da fare su un lampione che non funziona, un cartello stradale usurato o su una buca lungo una strada? Da oggi a Martinsicuro non serve telefonare o recarsi direttamente in Municipio, ma si può inviare una nota al sito internet del Comune.

E’ stata presentata stamattina alla presenza del consigliere Antonio di Tommaso, e dei consulenti informatici Matteo Piccioni e Luca Vagnozzi la ristrutturazione del sito comunale http://www.comune.martinsicuro.te.it/, in cui verranno attivate a stretto giro di tempo diverse funzioni di servizio al cittadino.

Tra queste la prima a partire sarà appunto la “segnalazione guasti”. «La funzione era già presente sul sito – ha spiegato Piccioni – solo che finora non era mai stata attivata. Da adesso ci sarà una persona incaricata di controllare le varie segnalazioni dei cittadini e di intervenire adeguatamente».

A dire il vero curiosando tra le varie note già arrivate nei mesi scorsi sull’apposita pagina web, è possibile avere una panoramica di tutti i piccoli e grandi disagi che l’amministrazione non può cogliere immediatamente data la vastità del territorio e della popolazione, ma che può risolvere prontamente grazie alla collaborazione dei cittadini. Una via non più esistente nella topografia comunale, un disservizio sulla raccolta differenziata, un lampione pericolante, sono solo alcune delle “fotografie” che hanno inviato i cittadini nei mesi scorsi, e che suggeriscono al Comune dove e come intervenire.

«Il sito è stato aggiornato con tutti i dati inerenti all’attuale Amministrazione – ha proseguito Di Tommaso – con gli orari degli uffici, le mail dei vari referenti e quelle di consiglieri e assessori, che si stanno adeguando a rispondere alle esigenze dei cittadini anche attraverso internet.

Il sito del Comune vuole essere lo specchio di una Amministrazione trasparente al servizio del cittadino, lo strumento di un dialogo tra il Comune e la città, immediato ed aperto al confronto».

Sul sito è possibile consultare tutte le delibere comunali e si possono scaricare numerosi certificati senza doversi necessariamente recare negli uffici comunali. A breve sarà attivato anche il servizio “Oggetti smarriti”, gestito direttamente dalla Polizia Municipale, e si ipotizza anche l’attivazione delle funzioni di pagamento on line di Ici e Tarsu e la possibilità di prenotare on line certificati specifici che una volta rilasciati dagli uffici comunali verranno recapitati direttamente a domicilio del richiedente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.032 volte, 1 oggi)